LeSfide Speciale Craxi vent'anni dopo

SPECIALE: CRAXI - VENT'ANNI DOPO

Sono trascorsi vent’anni dalla scomparsa di Bettino Craxi. E molto, se non tutto, è cambiato. Sono cambiati gli equilibri internazionali e gli attori in campo sono differenti per entità e composizione. La stessa democrazia liberale è insidiata da forme di governo autoritarie e illiberali, dove l’irrazionalità dei regimi fa il paio con quella dei mercati, mentre una crisi profonda attraversa l’Occidente con le sue “strutture” e “sovrastrutture”. Gli Stati nazione vedono sacrificata sull’altare della globalizzazione la dimensione del loro essere e la forza del loro agire e gli organismi internazionali sopravvivono con l’inezia del diritto non potendo vivere con la forza della politica. Le stesse istituzioni democratiche sono più distanti dagli schemi teorici e dalle forme tradizionali allora conosciute. Hanno subito profonde trasformazioni poiché rappresentazione di una società che si è trasformata radicalmente nei suoi interessi, nelle passioni, nei linguaggi, negli strumenti e nelle forme comunicative, cambiando così il modo di intendere e partecipare alla vita pubblica e sovvertendo le stesse categorie con cui si è cercato di decodificare il Novecento. ...

HANNO CONTRIBUITO A QUESTO NUMERO
Alessandro Barbano Mario Barbi Francesco Damato Mattia Feltri Paolo Franchi Paolo Guzzanti Giancarlo Lehner Maria Giovanna Maglie Fabio Martini Clemente J. Mimun Augusto Minzolini Giovanni Orsina Marcello Sorgi Marcello Veneziani