LeSfide - Oltre il Mezzogiorno - Settembre 2018

N°3: OLTRE IL MEZZOGIORNO

“Oltre il Mezzogiorno”, titolo di copertina di questo numero, propone analisi e riflessioni sulla “nuova” e quanto mai attuale questione meridionale, trattata nei suoi aspetti storici, socio-politici, economici ed istituzionali. L’editoriale, firmato da Mario Barbi e Nicola Carnovale, fa da battistrada al “Colloquio” con Claudio Signorile che costruisce ponti tra passato, presente e futuro per andare “oltre” il Mezzogiorno, prospettando uno sviluppo dell’area all’interno della “regione mediterranea”.

La sezione monografica è arricchita da un’originale analisi del voto meridionale di Paolo Feltrin e Serena Menoncello, che illustra la novità e il carattere di rottura delle scelte fatte dagli elettori meridionali, mentre i ritardi accumulati dal Sud e le opportunità di ripresa sono tematizzati da Adriano Giannola (Presidente dello Svimez). La trappola della dipendenza-insufficienza dei fondi europei è analizzata da Andrea del Monaco, con Domenico Arcuri (Ad Invitalia) che esamina alcuni aspetti incoraggianti dell’intervento pubblico per l’industria meridionale e Stefano Caldoro che affronta l’urgenza di superare il “regionalismo gestionale” puntando sulle Macroregioni.

Visioni e memorie arricchiscono di ulteriori sfaccettature la riflessione sul Mezzogiorno: Carlo Lottieri risponde alla domanda “cosa sarebbe il Sud se fosse stato indipendente”, Enzo Siviero immagina ponti, non solo quello sullo stretto di Messina, ma anche tra la Sicilia e Tunisia, e Flavio Felice, nella sezione “Lettere dalla Storia”, dedica un saggio all’attualità del pensiero meridionalista di don Luigi Sturzo.

Nel numero, prosegue la riflessione sulla “questione europea”, tema caratterizzante la linea editoriale, con la sezione “Italia-Europa”, che ospita un contributo di Daniele Capezzone sul bilancio comunitario ed un’analisi critica della realtà istituzionale europea, correlata da proposte per il futuro, di Antonio Maria Rinaldi (sul tema, nei numeri precedenti, ricordiamo tra gli altri, gli interventi di Antonio Fazio, Paolo Savona, Giovanni Tria, Giulio Sapelli...).

Lo sguardo sull’Europa e sul mondo prosegue, invece, con un focus su Grecia e Portogallo e sullo stato della crisi libica, con i contributi di Giorgio Lambrinopulos, Dennis Redmont e Alessandro Scipione. Infine, Antonio Pilati riflette sulla dimensione globale con un saggio di dedicato al “nuovo disordine mondiale”, mentre un approfondimento storico-diplomatico dell’ambasciatore Sergio Vento affronta la “crisi del multilateralismo”.

HANNO CONTRIBUITO A QUESTO NUMERO
Sandro Amorosino Domenico Arcuri Mario Barbi Stefano Caldoro Daniele Capezzone Nicola Carnovale Bettino Craxi Andrea Del Monaco Flavio Felice Paolo Feltrin
Adriano Giannola Giorgio Lambrinopoulos Carlo Lottieri Serena Menoncello Antonio Pilati Dennis Redmont Antonio Maria Rinaldi Alessandro Scipione Claudio Signorile Enzo Siviero Sergio Vento